Connect with us

PALLANUOTO

Lugano Sharks ancora a bocca asciutta

Lugano – Horgen 14-10

(3-1; 2-4; 3-5; 2-4)

In un Lido gremito, come per le grandi occasioni, il nuovo Lugano di mister Argentiero affronta a testa alta l’Horgen, una delle compagini candidate al titolo. Parte subito forte la squadra ospite con la rete di Herzog  (mattatore della serata con 5 reti), subito ripresa da Scala. Il Lugano tiene bene la vasca, l’Horgen fatica a trovare spazi contro la zona dei padroni di casa, che passano in vantaggio grazie alle reti di Radivojevic e Nieddu. Nel secondo tempo gli ospiti trovano coraggio, spingono sull’acceleratore e arrivano a metà partita sul 5-5, con Herzog ancora protagonista. Nel terzo tempo il Lugano si porta nuovamente in vantaggio, grazie ancora a Dusan Radivojevic (4 reti per lui). Da quel momento in poi, gli Sharks mollano la presa, complice la stanchezza e l’inesperienza, e subiscono il break degli zurighesi, che sfruttano una serie di disattenzioni dei padroni di casa e chiudono il terzo tempo in vantaggio 10-8. Nel quarto tempo l’Horgen amministra il vantaggio e sfrutta i numerosi spazi dei padroni di casa, ormai proiettati in attacco. Il punteggio finale indica 14-10 per gli ospiti. A fine partita, comunque soddisfatto mister Argentiero. Gli Sharks hanno grossi margini di miglioramento e con il ritorno di capitan Fiorentini (squalificato ancora per un turno) potranno confrontarsi con chiunque senza timori. Il prossimo appuntamento è per sabato 26 febbraio contro il Carouge, nuovamente al Lido.

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: