Connect with us

inline hockey

Inline hockey… si riparte!

Non siamo neppure a metà agosto di quest’estate alquanto ingrata, che ci ha illuso con temperature caraibiche per poi annegare ogni nostra speranza con un luglio monsonico di rara crudeltà, che già è tempo di chiudere gli ombrelloni e scattare in pista per la ripresa della stagione di inline hockey. Questa volta sono gli attivi a calzare i pattini per primi e tornare a sfidarsi sull’asfalto cocente. 

Sabato 14 agosto alle 17.30 sulla pista di Cassina d’Agno il Malcantone di Kevin Schuler ospiterà i giurassiani dell’Ajoie, squadra giovane ma già molto solida, che un po’ a sorpresa ha chiuso la prima parte della stagione al secondo posto in classifica a pari merito con il Rossemaison. Certo, 3 partite sono pochissime e ce ne sono ancora 6 da giocare prima dell’inizio dei play-off, ma tutto lascia pensare ad una sfida molto dura per capitan Ronny Hurni e compagni.

Con una rosa decurtata da qualche infortunio e acciacco, Kevin Schuler resta fiducioso, sicuro come non mai di volere assolutamente i 3 punti. “Sarà una partita avvincente giocata a viso aperto con un buon ritmo da entrambe le squadre” mi spiega coach Schuler “che si risolverà probabilmente appena nel terzo tempo. Vincerà la squadra che farà meno errori.” Il fine settimana del Malcantone continua poi nel giura inoltrato sulla pista del modesto Bassecourt, neppure 20 ore dopo, per un incontro valido per gli ottavi di Coppa Svizzera. “A causa della lunga trasferta ci aspetta un fine settimana molto faticoso, ma vogliamo assolutamente accedere ai quarti di finale” conclude Schuler. 

Stesso discorso per Gracco Barberis, coach del Sayaluca, per il quale la conquista della coppa Svizzera è un obiettivo dichiarato sin dall’inizio della stagione. Domenica 15 agosto alle 15.30 nel Palamondo di Cadempino, il Sayaluca ospiterà l’ostico Ajoie negli ottavi di coppa Svizzera. Sulla propria pista, in campionato l’Ajoie era riuscito a trascinare i ticinesi ai rigori, poi vinti dai nostri. Naturalmente, nel palazzetto di casa, i luganesi partono con un bel vantaggio, infatti coach Gracco Barberis si dice molto fiducioso: “Nonostante qualche infortunio e alcuni giocatori ancora in vacanza, posso contare su una rosa molto ampia” spiega Barberis, che conclude con un convinto “ho delle buone sensazioni”. Il calendario del Sayaluca diventerà vieppiù serrato con la bellezza di 8 partite in meno di 5 settimane. 

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek  

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: