Connect with us

SCI ALPINO

Lo spettacolo torna sulla neve

Con il gigante di domenica di Soelden (Austria) prende il via in maniera ufficiale la Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2022-2023. Nello splendido scenario del ghiacciaio del Rettenbach vedremo il primo appuntamento della stagione del Circo Bianco che, oggettivamente, prenderà il via con una sola e semplice domanda: chi sarà in grado di impensierire Marco Odermatt?

Inutile girarci attorno. Lo svizzero nella passata annata ha letteralmente dominato la scena e ha dato la netta sensazione di avere dato il via alla sua “era”. Nella stagione 2021-2022, infatti, il 25enne nativo di Buochs ha concluso con 1639 punti, contro i 1172 del suo più immediato (se così si può dire) inseguitore, ovvero Aleksander Aamodt Kilde.

A livello di Coppe di specialità, però, l’elvetico ne ha conquistata solamente una (anche se ha chiuso quarto in quella di discesa e secondo in superG) ovvero quella di gigante, la specialità nella quale più ha “cannibalizzato” i rivali. I numeri, come spesso capita, sono stati eclatanti. Marco Odermatt ha concluso con 720 punti, contro i 453 di Henrik Kristoffersen. Un vero e proprio abisso.

Con questi presupposti, sostanzialmente, non si può che ribadire come lo svizzero sarà il grandissimo favorito per la Coppa di specialità tra le porte larghe. Chi, dunque, potrà opporsi? Il sopra citato Henrik Kristoffersen per qualità sarà sicuramente in grado di inserirsi nella battaglia, mentre molto dipenderà anche da Alexis Pinturault che, tuttavia, forse penserà maggiormente ai Mondiali di febbraio 2023 che si disputeranno in casa. Altri nomi possibili? Manuel Feller è un talento eccellente, ma pecca di continuità, quindi attenzione ai soliti Zan Kranjec e Filip Zubcic, ma più su successi di tappa piuttosto che alla Sfera di Cristallo.

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: