Connect with us

PALLANUOTO

I Lugano Sharks perdono di misura gara-3

I Lugano Sharks perdono di misura gara-3 in casa e si ritrovano con le spalle al muro, costretti ad estrarre una prestazione maiuscola domani in trasferta per trascinare il Kreuzlingen a gara-5.

Privi di due importanti pedine – Goran Fiorentini e Paolo Bortone – entrambe fermate da una squalifica inflitta sabato dagli arbitri, i Lugano Sharks perdono di misura gara-3 in casa (6 a 7 il risultato finale) e si ritrovano costretti ad estrarre una prestazione maiuscola domani sera in trasferta a Kreuzlingen, per trascinare gli avversari all’ultimo atto.

Ieri sera si è visto: se i luganesi giocano da squadra, sono superiori al Kreuzlingen, se invece si affidano in larga parte alle individualità, pur brillanti, cadono in difficoltà. Le possibilità di portare a casa il titolo sono soltanto scalfite, ma occorrerà un cambio di marcia e di mentalità. Uno scatto che possa infondere una maggiore tranquillità in attacco, fondamentale piuttosto deludente in gara-3, testimoniato dalla bassissima percentuale di realizzazione in situazione di superiorità numerica. A segno per i padroni di casa sono andati: Dusan Radivojevic (4), autore di una grande prestazione, e Arnaldo Deserti (2).

Con pochi aggiustamenti, la battaglia si giocherà in equilibrio. I Lugano Sharks ci credono e lotteranno fino all’ultima palla disponibile, con l’obiettivo di potersi tuffare ancora una volta nelle acque amiche per disputare l’atto finale, previsto per sabato 31 luglio alle 20:30 al Lido. È risaputo: un predatore è pericolosissimo soprattutto quando è ferito e deve lottare per la propria vita. Il Kreuzlingen è avvisato.

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: