Connect with us

inline hockey

Il Sayaluca crolla a 2 secondi dal termine!

Mancavano 2 secondi, non 30, né 5 bensì 2 ridicoli e infimi secondi per costringere il Rothrist ai supplementari dopo un’esaltante rimonta firmata dal cuore della squadra del Sayaluca. Invece al 59’58 la pallina è andata a infilarsi imparabilmente nell’angolo alto della porta dei ticinesi sancendo una sconfitta dal sapore di scure che si abbatte inesorabile sull’entusiasmo. Ma andiamo con ordine e analizziamo questa partita il cui copione sembra scritto dalla penna psicotica di un alterato Bret Easton Ellis. 

Entrati in materia con la rete di Andrea Zappa, gli ospiti si sono concessi il lusso di collezionare una poco invidiabile serie di penalità minori, che hanno pesato moltissimo sull’economia dell’incontro. Dopo il pareggio, i padroni di casa hanno fatto la differenza nel periodo centrale, nel quale si sono mostrati più lucidi e spietati in attacco. L’ultima rete del Rothrist nella seconda frazione di gioco è addirittura arrivata con il Sayaluca in powerplay. 6 a 2 e partita chiusa? Nient’affatto. Tornati in pista trasformati, i luganesi sono tornati a crederci grazie alle reti di Fabiano Santoro e Marcel Muri. Sul 7 a 4 a 7 minuti dal termine è arrivata la rete del solito Raffaele Meli, a cui ha fatto seguito la doppia stoccata vincente di Christian Didier che in soli 19 secondi ha rimesso la partita in perfetta parità. Ma l’epilogo dell’incontro riassume bene la partita del Sayaluca, che a 30 secondi dal termine incappa nell’ennesima penalità minore. Dopo un guizzo in box play di Christian Didier, il cui tiro si è infranto sul pomello del bastone del portiere del Rothrist, il bomber argoviese Martin Zietala ha lasciato partire un tiro perfetto che ha trafitto l’incolpevole Stefano Brazzola, subentrato all’ottimo Roy Bay nel terzo tempo. 8 a 7 a due secondi dal termine e musi lunghissimi nelle file del Sayaluca, che avrebbe meritato almeno un punticino vista la spettacolare rimonta contro un avversario davvero temibile, che in 10 giorni è riuscito a sconfiggere dapprima il campione Svizzero del Rossemaison e adesso i favoritissimi ticinesi del Sayaluca. “Perdere a due secondi dalla fine fa male, ma abbiamo dimostrato a noi stessi di essere in grado di recuperare uno svantaggio di quattro gol anche su un campo ostico come quello di Rothrist” deluso, ma positivo Chrisitan Didier protagonista della rimonta. “Dobbiamo imparare ad essere più costanti sull’arco dei 60 minuti e a non prendere più così tante penalità” categorico coach Gracco Barberis. Infatti, se è vero che i numeri, come diceva il compianto Battiato, non si possono amare, è altresì vero che non mentono mai. Delle 8 reti del Rothrist, ben 5 sono state realizzate con un uomo in più. “C’è da lavorare molto sul mentale” conclude Barberis. 

Per i sedicesimi di coppa Svizzera, domenica 4 luglio alle 14.00 il Sayaluca sarà impegnato sulla pista del Bienne Seelanders, mentre alle 16.00 il Rothrist sarà di scena nella Flyers Arena di Capolago. L’occasione per vedere più da vicino questi sorprendenti argoviesi. 

Lo scorso turno di campionato non ha sorriso neppure al Malcantone, che ha ospitato i campioni in carica del Rossemaison. Sotto per 0 a 3 a metà gara, capitan Hurni e compagni hanno creato molto gioco e messo pressione sulla porta giurassiana. La rimonta è stata completata al 48esimo grazie al 4 a 4 siglato da Jan Von Ritter. L’episodio che ha deciso l’incontro è stata la rete del 5 a 4 per il Malcantone, che gli arbitri non hanno visto, a cui ha fatto seguito quella del Rossemaison quasi sulla sirena del cambio campo. Una botta al morale che, come mi spiega coach Schuler “ha fatto malissimo, poi ci siamo sbilanciati, ma il Rossemaison ha sfruttato benissimo i nostri errori”. Alla fine un 4 a 8 per i giurassiani, risultato troppo severo per i generosi ticinesi, che si sono scontrati ancora una volta alla classe di quello che resta il miglior portiere in Europa, vale a dire Joel Vuillemier del Rossemaison. 

Sabato 3 luglio alle 18.00 il Malcantone cercherà di conquistare 3 punti sulla pista del Buix, mentre domenica sarà impegnato a Grenchen per i sedicesimi di coppa Svizzera. 

Torna a giocare anche il Novaggio Twins di Mafferetti, che tra venerdì e domenica sarà impegnato in una triplice trasferta, in ordine contro Zofingen (coppa Svizzera), Gerlafingen e Rossemaison II. Primi veri test per il Novaggio in LNB. 

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek 

 

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: