Connect with us

Calcio

Un brutto primo tempo condanna alla sconfitta il Lugano

Partita da due volti quella che ha visto l’YB espugnare nuovamente Cornaredo. Il Lugano ha avuto un avvio a dir poco disastroso e ha subito prima della pausa il punto del ko. Nella ripresa l’orgoglio e il carattere dei bianconeri sono usciti: è arrivato il punto della bandiera e ci sono state altre occasioni.

L’avvio dei gialloneri è stato da squadra che da quattro stagioni domina il campionato. In in quarto d’ora Lustenberger e compagni hanno messo a segno un uno-due tale da mettere al tappeto qualunque avversario. Al 10′ Nsamè ha trasformato il rigore concesso per un fallo di Daprelà. Sette minuti dopo è stato Elia e deviare in semirovesciata un passaggio dello stesso Name.   Il Lugano ci ha messo un po’ a riprendersi dallo choc. Verso la mezzora la squadra ha cominciato a pressare alto con coraggio e continuità e si è creata un paio di occasioni con Lovric (tiro a lato) e Macek (la cui conclusione ravvicinata è stata parata da von Ballmoos). Poi, quando si pensava che dopo la pausa -una volta riordinate le idee- si sarebbe potuto andare all’assalto della corazzata bernese è arrivato il ko con un tiro di Lauper da venti meri che Baumann non è riuscito a intercettare.

Nel secondo tempo, come detto, la musica è cambiata. Il Lugano si è schierato a quattro in difesa, con tre punte: Gerndt, Ababucar e Lungoyi. Dopo una conclusione di Lovric (TiPress) alta è giunto il punto di Gerndt (tiro al volo di destro dopo punizione di Custodio). I ragazzi di Jacobacci hanno proseguito nel loro sforzo offensivo e ci sono stati ancora un tiro di Lungoyi, fortunosamente deviato in angolo da von Ballmoos e una conclusione di Bottani parata. Sul conto dell’Yb nei secondi 45′ solo un tiro a colpo sicuro di Sulejmani sul quale Baumann  è stato bravo a sventare.

Mercoledì ancora a Cornaredo scende il Servette.

RETI: 10′ Name (rigore), 17′ Elia, 45′ Lauper., 60′ Gerndt.

AMMONITI: Covilo, Sulejmani.

LUGANO. Baumann, Kesckes (46′ Gerndt), Oss, Daprelà, Lavanchy, Lovric (69′ Guidotti), Custodio (67′ Covilo), Sabbatini (46′ Lungoyi), Facchinetti, Macek (78′ Bottani), Abubakar. Indisponibili: Guerrero (squalificato), Maric (infortunato).

YOUNG BOYS: Von Ballmoos, Hefti, Zesiger, Lustenberger, Lefort, Fassnacht, Aebischer, Lauper, Ngameleu, Name, Elia. 

ARBITRO: Stefan Horisberger. Assistenti: Jan Kobeli, Guillaume Maire. Quarto arbitro: Johannes von Mandach.

http://www.fclugano.com

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: