Connect with us

inline hockey

Juniores, ticinesi sugli scudi

Lo scorso fine settimana si è disputata l’ultima giornata della stagione regolare del campionato svizzero juniores. Nonostante Lugano-Vedeggio, Capolago e Novaggio ce l’abbiano messa tutta, solo il Sayaluca di Andrea Giovetto si è qualificato per i play-off per il titolo, piazzandosi al secondo posto appena dietro il Rossemaison. Una stagione quasi perfetta per capitan Galli e compagni, che hanno perso solo due volte, ovviamente contro i fortissimi giurassiani, totalizzando 42 punti in 16 incontri e spiccando per la miglior differenza reti del campionato con 246 reti realizzate e 78 subite, sinonimo di +168! Un record possibile solo grazie ai fortissimi gemelli Luca e Gabriele Foglia, che con rispettivamente 85 e 65 punti occupano le prime due posizioni della classifica marcatori. Prima di affrontare il Buix per i quarti di finale del campionato Svizzero, Noham Demarta, Gabriele Foglia e Luca Foglia sono chiamati a difendere i colori rossocrociati ai campionati europei U19 per nazioni, che si terranno dal 30 settembre al 2 ottobre in Inghilterra e a cui parteciperanno Austria, Gran Bretagna, Germania e Svizzera. 

Sempre nella categoria juniores impresa solo sfiorata per i Novaggio Twins di Paolo Santoro, che mancano l’accesso ai play-off per un solo punticino dopo una spettacolare rimonta culminata con due vittorie lo scorso fine settimana contro Bienne e Capolago Flyers. 23 punti in 16 partite e ingrato quinto posto per questa neonata compagine, che avrebbe meritato qualcosa in più per coronare gli sforzi profusi. 

“Siamo partiti con niente e per un niente non siamo entrati nei play-off” mi spiega un soddisfatto coach Santoro “sono orgoglioso di questi giovani, che con tanta voglia di imparare e le giuste motivazioni hanno raggiunto dei risultati importanti”. Penalizzati da un effettivo ridotto, i Flyers di Capolago hanno invece terminato la propria avventura al sesto posto con 17 punti in 16 parite. “Abbiamo fatto delle buone partite, ma il nostro rendimento è stato troppo incostante” mi spiega il coach Walter Hurschler, che conclude con una nota positiva: “nonostante i vuoti di concentrazione e gli errori pagati a caro prezzo, possiamo essere contenti di aver terminato a metà classifica”. 

A un punticino dai Flyers ritroviamo il movimento giovanile Rangers-Eagles di Daniele Costantini, che ha colto diverse vittorie esaltanti come pure delle sconfitte di misura dal sapore amaro e ha terminato la propria stagione al nono e penultimo posto con 16 punti, ben 13 punti in più dell’anno scorso. “Abbiamo peccato in fase realizzativa e a livello mentale” ammette coach Costantini. E nel 2023? “La parola d’ordine è miglioramento continuo e stiamo concretizzando un nuovo concetto di promozione e formazione 2021”. 

Nel big match di LNB, il Sayaluca II non è riuscito a superare la capolista Aire-la-Ville di Patrick Sprecher, sempre più indirizzata verso la LNA. Dopo la doppietta iniziale di Alberto Früh è venuta fuori la maggior concretezza e solidità dei ginevrini, che hanno finito con l’imporsi sul punteggio senza appello di 9 a 4. Attualmente sesti, con una vittoria nell’ultima partita di stagione regolare contro il La Tour domenica prossima, i luganesi potrebbero risalire al terzo posto. Sconfitta seppure risicata, anche per il Novaggio Twins, che contro il Rossemaison II si è dovuto arrendere sul punteggio di 7 a 5 sinonimo di settimo posto. Fondamentale per un buon piazzamento in vista dei play-off la partita contro l’Oensingen, che si terrà domenica 25 settembre alle 14.30 a Novaggio. 

In prima lega regge l’imbattibilità dei Capolago Flyers di Bobo Bernasconi, che non perdono dal 26 giugno, cioè dalla partita di coppa svizzera contro il Rossemaison. “Dopo aver risolto alcuni problemi, la squadra ha cominciato a seguire sempre meglio le direttive e i risultati si vedono” mi spiega coach Bernasconi. Infatti, nel derby ticinese di sabato scorso il Capolago non ha lasciato scampo al Paradiso Tigers, travolto dal ritmo e dall’entusiasmo di questa giovane compagine, che si è imposta sul punteggio finale di 12 a 5. “I ragazzi hanno disputato una gran partita!” conclude fiero Bernasconi. Probabilmente questo momento magico non basterà per raddrizzare una stagione partita male e a meno di miracoli l’obiettivo play-off verrà mancato di poco, ma al Capolago non resta che giocarsi al meglio le proprie carte e sperare in un passo falso della concorrenza. Sabato 24 settembre alle 16.00 a Capolago i Flyers ospiteranno il Langnau Stars. Gli zurighesi scendono in Ticino già venerdì sera per tentare di espugnare la Tigers Arena di Paradiso alle 20.30. Attualmente sesti, anche i tigrotti devono sperare in un mezzo miracolo per finire la stagione regolare nei primi quattro, ma le qualità e l’esperienza al Paradiso di certo non mancano per questo tipo di esaltanti rimonte. 

Sabato 24 settembre alle 18.00, in LNA Sayaluca e Malcantone terminano la propria stagione regolare con due trasferte, rispettivamente a Lechelles e Rossemaison. 

Programma, risultati e classifica su www.fsih.ch

Simon Majek 

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: