Connect with us

Calcio

Croci-Torti: “Con la testa eravamo già alla Coppa”

Il muro eretto dal Sion ha avuto la meglio sui bianconeri che, specie nel primo tempo, non sono riusciti a penetrare nelle fitte maglie difensive vallesane. Poi nella ripresa, una volta accorciate le distanze e mentre si stavano apprestando al forcing finale, i ticinesi sono stati colpiti da un terzo gol su errore del portiere e lì la partita è finita. In sala stampa si presenta un Mattia Croci-Torti, che proprio oggi festeggia i 40 anni (auguri!), scuro in volto.

“Oggi è colpa mia. Non sono riuscito a far passare il messaggio. Loro erano più aggressivi e determinati noi, purtroppo, avevamo la testa già alla semifinale di Coppa. Si è visto dall’inizio che non eravamo sul pezzo e questo ci servirà da lezione per la partita di lunedì a Losanna. Giusto che abbia vinto il Sion anche se in verità non ha fatto niente per vincere. Demerito nostro, avremo più fame lunedì. Oggi dovevamo avere più voglia di loro, dovevamo mangiarceli e non l’abbiamo fatto, mi assumo tutte le responsabilità.

-Anche i giocatori, soprattutto nel secondo tempo, avrebbero avuto la possibilità di rimediare ma è mancata un po’ di cattiveria agonistica

Abbiamo fatto un ottimo secondo tempo rimettendo la partita sui binari giusti ma abbiamo perso per come abbiamo approcciato il match e per quei cinque minuti di fine primo tempo. I nostri livelli di concentrazione non erano come avrebbero dovuto essere, abbiamo lasciato troppi spazi, le distanze erano eccessive non è una cosa tattica o tecnica ma di aspetti nervosi. Non faccio un grande dramma perché alla fine abbiamo preso gol su una palla lunga e su due errori individuali. Non è tutto da buttare ma ci sono piccole cose da migliorare se vogliamo  crescere e lavoreremo su queste situazioni.”

-Prima la rimonta a Lucerna e oggi questa sconfitta: sei preoccupato?

La prestazione odierna non ha nulla a che vedere con Lucerna dove abbiamo subito il pareggio su palla ferma e con un giocatore di 1.96 che è saltato in testa a uno di 1.84, sono cose che dobbiamo evitare ma là avevamo fatto un altro tipo di partita a livello di testa. Oggi non ne faccio un dramma, so che dobbiamo migliorare. tante persone mi hanno detto ‘ah non sei arrabbiato per la partita di Lucerna’ ebbene sono incavalcato nero oggi”

–  Valenzuela è già all’altezza del campionato svizzero?

Milton è certamente all’altezza e lo ha dimostrato tranquillamente già con il Losanna e a Lucerna. Purtroppo ha rotto il metacarpo della mano e questo lo condiziona specie nei contrasti difensivi, se ho deciso di rischiarlo è perché l’avevo visto bene in settimana. Questo match lo aiuterà a migliorare”.

-Sabbatini ha giocato più alto rispetto al solito, è entrato poco in partita, lo rimettersi in quella posizione?

Jonathan sono quattro partite che gioca dietro alle punte, le altre le aveva interpretate molto bene. Oggi era più difficile contro un blocco così basso che ti sporca le giocate. La sostituzione non è perché Sabbatini stava giocando peggio di altri ma desideravo dare qualcosa in più con una trazione offensiva  con Selassie e Aliseda e la cosa non è andata così male perché il Sion non è più uscito dalla propria metà campo. Sono stati comunque bravi a difendere il vantaggio sino alla fine, poi noi abbiamo sbagliato ancora sul terzo gol: peccato perché ci sarebbe stato l’arrembaggio finale di un quarto d’ora e potevamo farcela”.

-Questi errori individuali ti preoccupano o sono solo frutto della giornataccia e di un mente che non era quello che doveva essere?

Alla fine le squadre che vincono le partite sono quelle che sfruttano gli errori degli avversari. Altre volte avevamo sbagliato e gli altri non ve avevano approfittato, oggi invece ogni errore è stato pagatro. Senza sbagli è difficile che ci facciano gol. Basta saper analizzare gli errori, elaborarli per far sì che non si ripetano.”

-E’ normale che Aliseda venisse al centro a cercare palla?

Praticamente nel 4-2-3-1 del secondo tempo volevamo due sulle fasce e a destra c’è Numa largo quindi Aliseda deve far spazio e giocare più interno. Hanno fatto bene come dall’altra parte Valenzuela e Selassie che è stato all’origine del gol.”

-Bottani ha sofferto la marcatura a uomo, non è abituato ad avere Bamert che l’ha seguito sino negli spogliatoi. Credi che altre squadre possano prendere spunto da Tramezzani?

Meglio se le squadre giocano a uomo contro Mattia, perché significa che lasciano un buco da un’altra parte e noi dovremmo essere bravi ad approfittarne. Oggi non lo siamo stati.”

-Come mai ha giocato Osigwe in porta?

Saipi ha avuto un problema a un piede in settimana e non abbiamo voluto rischiarlo, ci attendono partite importanti e sarebbe un peccato perdere il nostro portiere”.

-Ti aspetti tanto dalla partita di lunedì, che arriva  tre giorni prima della Coppa. Il caso vuole che Ziegler e Lovric abbiano preso giallo non ci saranno. 

E’ una situazione che poteva verificarsi. Ve lo già detto mille volte che la partita di Coppa è ben presente nella testa dei giocatori e così come la partita da disputare lunedì sul sintetico di Losanna, con una trasferta lunga. Ho sempre esternato il fatto che questa partita collocata il lunedì e non il sabato è una boiata.”

-Haile Selassie quando entra da sempre quella scossa

Maren, Aliseda e tutti gli altri che sono entrati hanno fatto bene come in passato. Sono spunti positivi per il futuro. Sono qua per darci una mano e da questi giocatori cerchiamo di tirare fuori il meglio. Hanno un potenziale ottimo ed è bello che si siano fatti trovare pronti questo pomeriggio.”

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: