Connect with us

Calcio

I calciatori stranieri si svincolano da Russia e Ucraina

La Fifa annuncia nuove regole, temporanee, per affrontare le diverse questioni relative alla guerra in Ucraina. L’ufficio di Presidenza del Consiglio Fifa ha deciso, di concerto con l’Uefa, di modificare il regolamento sullo status e sul trasferimento dei calciatori, per “fornire certezza del diritto e chiarezza”.  Tutti i contratti di lavoro di giocatori e allenatori stranieri con club in Ucraina si intenderanno sospesi fino al termine della stagione, al 30 giugno del 2022, senza che sia necessario alcun intervento in tal senso.

Al fine di facilitare la partenza di giocatori e allenatori stranieri dalla Russia, nel caso in cui i club affiliati alla Federcalcio russa (Fur) non raggiungano un accordo reciproco con i rispettivi giocatori e allenatori stranieri prima del 10 marzo 2022 e salvo diversamente concordato per iscritto, i giocatori e gli allenatori stranieri avranno il diritto di sospendere unilateralmente il rapporto di lavoro con i club affiliati alla Fur fino al termine della stagione in Russia (30 giugno 2022). La sospensione del contratto comporterà che giocatori e allenatori saranno considerati ”fuori contratto” fino al 30 giugno 2022 e saranno quindi liberi di firmare un contratto con un altro club senza subire conseguenze di alcun genere.

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: