Connect with us

Calcio

Luca Fiorina: “Il progetto FOOTURO sta dando i suoi frutti”

Secondo uno studio del Centre International d’Etude du Sport (CIES) di Neuchâtel, tre giocatori svizzeri Under 21, che militano nella Credit Suisse Super League, figurano tra i più grandi talenti che giocano al di fuori dei cinque maggiori campionati europei. Luca Fiorina, responsabile del “Talent Management” presso l’Associazione Svizzera di Football, spiega perché non è una sorpresa che Fabian Rieder, Becir Omeragic e Leonidas Stergiou facciano parte di questa illustre cerchia.

Luca Fiorina, lei è responsabile della gestione dei talenti presso l’ASF. Come viene definito il suo ruolo?

Circa due anni fa, il Comitato centrale ha deciso di dare maggiore importanza al “talent management” e mi ha affidato il compito di professionalizzare la gestione dei talenti presso l’Associazione Svizzera di Football. Il mio compito più importante è quello di fornire un sostegno individuale ai giocatori più talentuosi a partire dal livello Under 16 e oltre nel programma di promozione FOOTURO e di sostenerli in modo ancora più mirato in collaborazione con i club. Affinché questo possa essere attuato con successo, è necessaria una rete di specialisti, che noi abbiamo nelle nostre partnership nel ruolo di talent manager. Quindi lavoro con loro su progetti diversi, perché ogni giocatore è un progetto specifico.

Possiamo dire che concetti come Footuro, il programma di sostegno individuale dell’ASF per i giocatori di maggior talento, sta dando i suoi frutti?

Sì, ne sono convinto. Il programma FOOTURO esiste da più di 15 anni. L’anno scorso abbiamo fatto uno o due aggiustamenti. Ma l’idea di base rimane la stessa: mentre i club allenano i giocatori per le loro prime squadre, noi vogliamo portare i giocatori più talentuosi nella nazionale maggiore. Questo richiede soluzioni individuali e una guida professionale. Molti dei nostri giocatori della nazionale maggiore sono passati attraverso il programma di promozione FOOTURO e hanno potuto massimizzare il loro potenziale grazie alle varie attività di FOOTURO.

Cosa succede esattamente con i giocatori di FOOTURO?

Insieme al club interessato, elaboriamo un piano di carriera professionale per ogni giocatore, che inizia con un profilo dei punti di forza/debolezza e include obiettivi e misure. Anche se questo non è sempre facile nello sport, cerchiamo di pianificare i singoli passi in modo tale che il giocatore possa sfruttare al massimo il suo potenziale. Per essere in grado di personalizzare le diverse fasi, abbiamo bisogno di una cooperazione ben funzionante con i club, l’esperienza pluriennale dei nostri scienziati dell’UFSPO di Magglingen e un team di esperti che si prende cura regolarmente di questi talenti. Alla fine, si tratta di fornire il miglior supporto possibile ai nostri talenti sulla loro strada per diventare calciatori professionisti. Anche se non tutti i percorsi sono uguali.

Con Fabian Rieder (YB), Becir Omeragic (FCZ) e Leonidas Stergiou (SG) sono tre giocatori svizzeri che fanno parte dei migliori talenti emergenti europei. Che effetto le fa?

Il fatto che questi tre giocatori svizzeri siano riusciti a classificarsi tra i migliori nelle loro rispettive posizioni secondo questo studio non ci sorprende. Grazie alla loro etica del lavoro, volontà e impegno, tutti e tre si sono sviluppati molto bene negli ultimi anni e si sono fatti un nome attraverso le loro prestazioni nelle squadre nazionali e nei loro club. Tutti e tre fanno parte del programma di promozione FOOTURO, il che ci rende molto orgogliosi. Ma sanno anche che la strada da percorrere è ancora ripida. Auguro loro tutto il meglio e spero che possano presto fare il loro debutto nella nazionale maggiore. Becir Omeragic è già stato selezionato per la squadra nazionale.

Come vede il futuro della nazionale maggiore? Ma anche quello dell’Under 21 e delle altre nazionali giovanili dell’ASF?

Siamo tutti contenti del successo delle nostre squadre. Ciò che le nazionali maggiori maschili e femminili hanno raggiunto negli ultimi anni è davvero eccezionale. Anche la nazionale Under 21 di Mauro Lustrinelli sta facendo molto bene, il che mi rende molto felice e dimostra che siamo sulla strada giusta. Queste sono le locomotive del nostro calcio. Ma dobbiamo capire che il successo a lungo termine è possibile solo se formiamo i migliori talenti in modo sostenibile. Più talenti eccezionali sviluppiamo, più successo avranno le nostre squadre nazionali in futuro. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare in alcune aree. Tutti vogliamo il successo, anche nelle squadre nazionali giovanili. Tuttavia, questi successi ci servono a poco se poi non integriamo nessun giocatore nella nazionale maggiore. Ecco perché noi di FOOTURO vogliamo sostenere non solo i migliori attuali, ma anche i migliori giocatori del futuro. Questo richiede lungimiranza e il coraggio di fare errori.

FOOTURO e FOOTURA:

Nel febbraio 2004, l’Associazione Svizzera di Football ha usato per la prima volta il termine “FOOTURO”. L’obiettivo era quello di sviluppare una generazione di giocatori per EURO 2008, i cui migliori talenti avrebbero ricevuto un sostegno ancora maggiore di quello che era stato dato in precedenza ai giovani giocatori della squadra nazionale. Dobbiamo questo progetto “FOOTURO 08” all’ex direttore tecnico della Federazione svizzera di calcio, Hansruedi Hasler. Nel 2002, la squadra giovanile svizzera ha fatto scalpore vincendo il Campionato Europeo Under 17 in Danimarca, mentre la nazionale Under 21 ha raggiunto le semifinali di Euro 2002 nel proprio paese. Come FOOTURO, anche le donne hanno il loro programma di promozione. Con FOOTURA, dovrebbe essere possibile rilevare, identificare e sviluppare i migliori talenti in una fase iniziale anche nel calcio femminile.

(ASF / Foto: Fabian Rieder – ©BSC Young Boys)

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: