Connect with us

Calcio

Scontro diretto nei bassifondi: il Chiasso perde a Neuchâtel

Il Chiasso perde un altro scontro diretto e torna a -5 in classifica sulle concorrenti Xamax e Kriens. Occasione buttata al vento per come si era messa una partita che dopo mezz’ora di gioco vedeva il Chiasso in vantaggio per 0-1 con due clamorosi legni colpiti da Sifneos e Bahloul. Ma andiamo con ordine. Mister Raineri ripropone gli stessi 11 vittoriosi contro il Wil ad eccezione di Hajrizi che torna al posto di Delli Carri. Il Chiasso è in palla e domina l’avversario nei primi minuti di gioco trovando il meritato vantaggio già all’11 con Morganella che infila Walthert da pochi passi. I rossoblu continuano a macinare gioco e Sifneos si vede deviare la palla sulla traversa da un ottimo intervento dell’estremo difensore romando quando il cronometro segna il minuto 15.  Otto minuti più tardi è Bahloul a sciupare sparando sul palo a tu per tu ancora con Walterht. Lo Xamax prova a reagire ma il pallino del gioco rimane nelle mani di Maccoppi e compagni che porta il vantaggio alla pausa. Nella ripresa dopo soli 5′ Nuzzolo rovescia in area di rigore, Hajrizi secondo il direttore di gara ci mette il braccio ed è calcio di rigore. Dal dischetto Mafouta tira una sassata e pareggia i conti. Nemmeno il tempo di esultare che al 54′ Dominguez, solo in area di rigore, sugli sviluppi di un calcio d’angolo si inventa un colpo di tacco che sorprende Safarikas e porta in avanti i suoi. Esultanza di scherno del centrocampista che con la mano all’orecchio va a festeggiare davanti alla panchina rossoblu; Fabio Pinna, il Team Manager questa volta a giusta ragione reagisce e va a prendere il giocatore dello Xamax accendendo un piccolo tafferuglio: Reazione? Niente da fare. Mister Baldo tarda i cambi che arrivano solo al 69′: dentro Marzouk e Hadzi per Strechie e Antoniazzi con la partita che riprende vigore e il Chiasso all’arrembaggio. Marzouk dimostra subito che l’allenatore ha avuto torto ma il risultato, complice un rigore sembrato netto ma non concesso da Turkes a 4′ dalla fine, non cambia più. Occasione come detto sprecata, ma perlomeno la squadra ha mostrato ancora una volta di avere dei limiti ma di esserci. Prossimo avversario venerdì sera al Riva IV l’Aarau degli ex Conus e Almeida (autore questa sera di una doppietta al Thun) nella speranza di recuperare in fretta il terreno perso.

Reti: 

Xamax: Walthert (C); Mveng, Gomes, Keiser; Parapar, Dominguez, Corbaz, Kempter; Mutombo; Nuzzolo, Mafouta.

FC Chiasso: Safarikas; Delli Carri, Hajrizi, Affolter; Morganella, Silva, Maccoppi (C), Antoniazzi (73′ Hadzi); Bahloul (73′ Cortesi), Strechie; Sifneos (85’ Manicone).

Note: Stade de la Maladière, Neuchâtel. 5 spettatori. Arbitro: Mirel Turkes. Terreno sintetico.

http://www.ilmiochiasso.ch

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: