Connect with us

Calcio

Renzetti: “Siamo usciti dal St. Jakob-Park consapevoli della nostra forza”

Sentimenti discordanti a fine gara. Il pareggio sembra accontentare maggiormente il Basilea che è stato sotto a due riprese. Il Lugano esce nuovamente rinfrancato: ha disputato un incontro da primi posti in classifica e si è visto negare un rigore quando vinceva 1-0. Il presidente Angelo Renzetti sostiene che “Siamo usciti dal St. Jakob-Park consapevoli della nostra forza. La squadra mi è piaciuta, ero convinto che avremmo potuto giocarcela e così è stato. Poi al solito, quando noi facciamo risultato, ci sarà chi parlerà di avversario sotto tono, invece di riconoscere i meriti dei ragazzi. Tutte le partite sono equilibrate ma da come si era messa oggi pensavo di poterla portare a casa. Ci sarebbe stato anche un rigore a nostro favore, ma evidentemente l’intervento in settimana del capo degli arbitri Wermelinger ha condizionato il VAR che  non ha richiamato l’attenzione dell’arbitro sulla trattenuta ai danni di Guerrero a un metro dalla linea di porta. L’unico neo odierno è stato l’atteggiamento di quei giocatori come Lungoyi e Macek che non hanno lottato con l’attitudine giusta nei momenti finali. Abubakar ci darà delle soddisfazioni, oggi è stato un po’ favorito dalla lentezza di Klose ma ha delle caratteristiche importanti. Mi è piaciuto anche Custodio che ha giocato in due ruoli, a centrocampo e al centro della difesa. In definitiva è un peccato non aver ottenuto la seconda vittoria consecutiva dopo San Gallo. Siamo solidi e usciamo dal St. Jakob Park con grande dignità. Ora ci attende un impegno difficile contro il Vaduz che ha battuto lo Zurigo mostrando grande solidità difensiva e buon pressing a centrocampo, Loro inoltre non hanno giocato questo week-end e arriveranno maggiormente riposati mercoledì.”

Il tecnico Maurizio Jacobacci esprime a sua volta rammarico per il risultato finale. “La squadra va elogiata per quanto fatto sul piano del contenimento e per le palle gol create. Il pareggio ci sta stretto:  essere in vantaggio all’87’ equivale di regola a potersi portare a casa i tre punti. Non dimentichiamo che abbiamo dovuto fare la sostituzione forzata di Maric a metà tempo e che sull’1-0 c’era un rigore per noi, l’arbitro avrebbe dovuto andare a riguardare l’episodio al VAR. “

Il capitano Jonathan Sabbatini sottolinea “la grandissima partita disputata dalla squadra, peccato aver letto male i due episodi che hanno portato ai loro pareggi.  Avremmo meritato i tre punti, andare in vantaggio due volte a Basilea è una vera impresa. Non ho ancora rivisto la trattenuta su Guerrero ma dal campo era sembrato rigore. Le dichiarazioni del capo degli arbitri Wermelinger sul penalty di San Gallo mi hanno stupito. Forse andrebbero rivisti e commentati gli episodi a nostro sfavore degli ultimi anni.”

http://www.fclugano.com

Click to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: